Ordinanza raccolta prodotti da bosco

L'ordinanza disciplina la raccolta dei prodotti secondari di bosco, nello specifico i semi di piante forestali, come castagne, noci e ghiande e lo strame (paglia, foraggio, fieno).

La raccolta dei prodotti secondari di bosco è consentita prioritariamente ai cittadini residenti nei Comuni del Parco e in subordine a quelli non residenti, per scopi turistici e sociali. Per poter svolgere l’attività di raccolta è necessario il rilascio di un tesserino/autorizzazione, su delega del Parco, da parte del Comune al quale è stata presentata l’istanza. Per i residenti l’autorizzazione avrà la durata di un anno e sarà rinnovabile previo pagamento del contributo annuale di 20 euro, mentre per i non residenti potrà avere la durata di un mese, con un contributo una tantum di 40 euro, di cinque giorni, al costo di 10 euro e di un solo giorno, con il contributo di 5 euro.

 

itzh-CNenfrdejaptrues

logo IT

 

 

Il presente sito si ispira alle nuove linee guida di design per i servizi web delle PA

Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 2.0 Italia

© parcovulture.it - Tutti i diritti riservati